[mp] Ancora su Ubuntu e Banshee

Prometto che questo e’ il mio ultimo post sull’argomento. Dopo la risposta” di Mark Shuttleworth alle critiche sulla questione Banshee scrivo solo per segnalarvi due post interessanti, due post opposti, li presento entrambi poi sarete voi a farvi un’opinione.

Il primo post “pro-Canonical e’ di b1ackcr0w:

“although the sums of money at this moment in time aren’t huge, it’s the potential future market that’s important. Love them or hate them, Ubuntu have big ambitions for the desktop market, and they are just about the only credible group placed to achieve them at this moment in time. It’s a lot better for everybody that they get issues with their revenue streams sorted while they’re 5 figure sums than waiting till they’re 7 figure amounts and it all has to go to litigation.”

Il secondo post “contro-Canonical e’ di Lucas Nussbaum:

“we now have several proofs that Ubuntu isn’t a volunteer-driven project, and that volunteer contributors should really decide whether they are OK with working for free for Canonical, or if their free time would be better spent on other projects where they actually have a chance to influence decisions.”

Io ovviamente ho un opinione molto simile a quella espressa dal secondo post.


6 Comments

  1. Posted 2 marzo 2011 at 16:13 | Permalink

    Anche io mi allineo al secondo post ;-)

  2. Posted 5 marzo 2011 at 11:37 | Permalink

    Se ci fai caso è arrivato Jono Bacon a difendere Canonical, come sta facendo in tutti i blog, lui e pochi altri. Il motivo è chiaro, Bacon viene pagato da Canonical. Non per difenderla ma per lavorare su Ubuntu, è per questo che la difende. Perché è uno dei pochi developer a cui viene pagato il suo contributo.

    Ha voglia a dire: Ubuntu è un progetto fatto da volontari. Quando, in realtà, lui no è un volontario.

    Sottinteso dire che sono anch’io del secondo parere.

    • Posted 5 marzo 2011 at 11:41 | Permalink

      Dai un’occhiata a questo post: Business opportunity in Ubuntu.

      • Posted 5 marzo 2011 at 12:11 | Permalink

        Visto, è incredibile. Ormai è palese come Canonical stia mettendo un piede sopra la testa della sua stessa Community. Ma io mi auguro, e spero tanto, che gran parte della sua “comunità” se ha le palle, e dia un minimo di senso e significato al software libero (che è poi il motivo per cui sono volontari) prima o poi la mandi a cagare a questa azienda che inizia a farla da padrone.

        Ma sai com’è, c’è anche caso che non facciano niente, o, nel peggiore dei casi, Canonical inizi a finanziare o assumere certi sviluppatori in posizioni strategiche. Per mantenere lo status quo.

        Speriamo che, comunque sia, una bella fetta torni a Debian. Avverrà la fuga da Ubuntu?

        • Posted 5 marzo 2011 at 13:11 | Permalink

          Un paio d’anni fa a Debian arrivarono dei “rifugiati”, sviluppatori che da Ubuntu passarono a Debian. Sarebbe interessante sapere quanti sviluppatori passano a Debian ogni anno e se “casi” come questo con Banshee ne fanno fuggire di piu’.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: